Il Servizio fitosanitario centrale, con il supporto dell’Istituto nazionale di riferimento per la protezione delle piante (CREA), coordina e gestisce le misure di contrasto alla diffusione degli organismi nocivi. Di seguito vengono riportate le misure fitosanitarie specifiche per la Popillia japonica:

  • 2024  Piano di emergenza nazionale per Popillia japonica Newman, approvato dal CFN del 18 marzo 2024
  • 2023 Ordinanza n. 5 del 28 settembre 2023, del Servizio fitosanitario nazionale, finalizzata all’adozione di misure fitosanitarie d’emergenza per il contrasto di Popillia japonica Newman in Friuli-Venezia
  • 2023  Documento Tecnico Ufficiale n. 38, del Servizio fitosanitario nazionale, recante la “Scheda tecnica per indagini sull’organismo nocivo: Popillia japonica”. Il documento è stato approvato dal CFN del 21-22/06/2023, e redatto dal Gruppo di Lavoro per il Programma di indagine sugli organismi nocivi delle piante
  • 2023 Regolamento (UE) 2023/1584, entrano in vigore leMisure per prevenire l’insediamento e la diffusione di Popillia japonica Newman e a misure per l’eradicazione e il contenimento dell’organismo nocivo in questione all’interno di determinate aree delimitate nel territorio dell’Unione”. 
  • 2022 Documento Tecnico Ufficiale n. 16, del Servizio Fitosanitario Nazionale. Il documento riporta il “Protocollo diagnostico per l’identificazione di Popillia japonica”, approvato dal CFN del 28/06/2022 e redatto dal Gruppo di Lavoro Laboratori.
  • 2018 Decreto ministeriale del 22 gennaio. Vengono emanate le “Misure d’emergenza per impedire la diffusione di Popillia japonica Newman nel territorio della Repubblica italiana  (Disapplicazione della suddetta normativa nazionale in quanto si applica il Regolamento (UE) 2023/1584)
  • 2016 Tavolo tecnico-scientifico nazionale, istituito con nota n. 16985, con l’obiettivo di definire le modalità di intervento più idonee in relazione alle dimensioni delle popolazioni dell’insetto nelle varie aree. Partecipano esperti dei Servizi fitosanitari regionali, dell’Istituto nazionale di riferimento per la protezione delle piante e di altre istituzioni scientifiche nazionali, quali le Università degli Studi di Torino e di Verona. Il Tavolo è stato recentemente aggiornato con nota n. 635497 del 16 novembre 2023 con la partecipazione di altre Regioni.
  • 2014 Popillia japonica viene rilevata nel Parco del Ticino, vengono avviati monitoraggi intensivi nell’area interessata dai Servizi fitosanitari regionali di competenza territoriale. È il primo focolaio in Italia, ma già segnalato nell’Unione Europea perché presente in Portogallo.  

Le normative e i Piani di azione adottati dai Servizi fitosanitari regionali sono accessibili consultando le sezioni specifiche nelle pagine web delle Regioni: Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Emilia-Romagna e Friuli-Venezia Giulia.